Home Economia Capitalism Alone

Impara le idee chiave del libro di Branko Milanović

Capitalism Alone

Come si articola il sistema capitalistico

L'ipotesi centrale di Capitalism alone è semplice: il mondo è dominato da un unico sistema socio-economico, il capitalismo. A causa di questo, stiamo assistendo a un riequilibrio del potere economico tra paesi ricchi e paesi in via di sviluppo. Sta a noi fare in modo che il divario continui a diminuire, evitando che il sud del mondo si riduca a mero esportatore di materie prime. Sul fronte interno, i paesi dovranno evolvere le loro politiche socio-economiche per sviluppare un capitalismo moderno.

Capitalism Alone
Leggi in 13 min.
Ascolta in 16 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Comprendere come si articola nei diversi Paesi, il sistema socio-economico oggi dominante, il capitalismo.
  • Conoscere il modello del Capitalismo di Stato alla base della crescita di ricchezza della Cina.
  • Capire cosa si intende per catena di valore globale e quali rischi comporta.

L’autore del libro:

Branko Milanović è un economista Serbo-Americano particolarmente conosciuto per i suoi studi sulla distribuzione del reddito e l'ineguaglianza. Insegna nelle università di Londra, Barcellona e New York e alla Johns Hopkins University come professore invitato. Autore di numerosi studi socio-economici, è uno degli economisti più in vista del Dipartimento di Ricerca della Banca Mondiale.

IDEA CHIAVE 1/9

Il mondo dopo la Guerra Fredda: l’ascesa del capitalismo come sistema economico globale

Oggi, cosa mai successo prima, il mondo intero - escluse alcune zone meno influenti sullo sviluppo globale - segue gli stessi principi in fatto di economia: si produce per ottenere profitto, si investono prevalentemente capitali privati e la leadership aziendale è dislocata a livello internazionale. È il trionfo del capitalismo, un sistema che, andando a braccetto con il liberismo e la globalizzazione, mira a massimizzare gli scambi commerciali, finanziari e persino di forza lavoro, tra i vari paesi. La lingua del capitalismo è quella dei soldi e del guadagno, ed è conosciuta da chiunque nel mondo: il proprio benessere materiale è diventato l'obiettivo principale della maggioranza delle persone.

Karl Marx, nei suoi scritti, indica con le espressioni "struttura" e "sovrastruttura" rispettivamente il sistema economico e le istituzioni socio-politiche e culturali. Secondo lui, il modo di vivere è determinato dal modello economico in vigore. A partire dalla fine della Guerra Fredda, questi due elementi si sono progressivamente allineati, rafforzando la presa del sistema capitalistico e diffondendo in tutto il pianeta lo stesso modo di pensare chiaro, lineare e oggettivo.

  

Le idee chiave di "Capitalism Alone"

01.
Il mondo dopo la Guerra Fredda: l’ascesa del capitalismo come sistema economico globale
02.
Le caratteristiche del capitalismo meritocratico liberale: tassazione progressiva e distribuzione dei servizi
03.
L'ascesa del mondo asiatico: crescita economica e capitalismo di Stato
04.
La Cina: alla crescita vertiginosa della ricchezza, non corrisponde una democrazia moderna
05.
Capitalismo e globalizzazione: lo spostamento di capitali, le migrazioni e la delocalizzazione
06.
La catena di valore globale: i paesi in via di sviluppo rischiano di diventare semplici esportatori
07.
Il futuro del capitalismo mondiale: un progresso possibile
08.
Citazioni
09.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!