Home Economia Capitalismo senza capitale

Impara le idee chiave del libro di Jonathan Haskel , Stian Westlake

Capitalismo senza capitale

Gli investimenti intangibili e lo sviluppo ecomonico

Dai primi anni del Duemila gli economisti di tutto il mondo hanno cominciato a studiare e definire una forma di investimento considerevole per la sua dimensione e per gli effetti che produce a livello macroeconomico: gli investimenti intangibili. Internet e la diffusione dei computer sono stati motore propulsivo dello spostamento da economia tangibile a intangibile, fenomeno già in atto negli ultimi anni del secolo scorso, ma non sono soltanto il software e la ricerca a rientrare in questa sfera: formazione, reingegnerizzazione dei processi aziendali, marketing e design concorrono a formare un mosaico complesso e variegato che è necessario comprendere e misurare.
In Capitalismo senza capitale scopriremo che gli investimenti intangibili si differenziano da quelli tangibili per quattro caratteristiche fondamentali: generano spillover (contaminazioni), sono sommersi, sono scalabili e creano sinergie. Misurarli e definirli è ormai fondamentale per comprendere veramente lo sviluppo economico del nostro tempo.

Capitalismo senza capitale
Leggi in 18 min.
Ascolta in 22 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Comprendere le dimensioni e l’impatto degli investimenti intangibili.
  • Approfondire il concetto di nuova economia.
  • Imparare come finanziare uno sviluppo basato su investimenti intangibili.

L’autore del libro:

Jonathan Haskel, professore di Economia presso l’Imperial College di Londra, è considerato un’autorità in materia di innovazione e produttività. In precedenza, è stato capo del Dipartimento di Economia all'Università Queen Mary di Londra e ha insegnato anche negli Stati Uniti e in Canada.

Stian Westlake è a capo del team Ricerca e Sviluppo di Nesta, la fondazione nazionale britannica che si occupa di innovazione, ed è consulente ministeriale per Università, Scienza, Ricerca e Innovazione.

IDEA CHIAVE 1/10

Come cambia la valutazione del valore

Per secoli, per stabilire il valore di una proprietà, di una impresa, di una fattoria, abbiamo contato gli oggetti fisici, soprattutto i beni durevoli. La natura del valore è cambiata nel tempo e siamo passati dall’elencare animali e campi al contabilizzare macchinari ed edifici, per arrivare, infine, ai computer. L’idea che siano i beni tangibili a giustificare un investimento è rimasta valida a lungo, e soltanto recentemente gli investimenti in beni intangibili hanno cominciato a prevalere. Questo ha causato profondi cambiamenti, poiché gli investimenti intangibili sono diversi da quelli tangibili: prima di tutto, sono difficili da contabilizzare, e, in secondo luogo, modificano la struttura economica. Questo succede soprattutto perché provocano spillover (contaminazioni), cioè vantaggi per soggetti diversi da quelli che hanno compiuto l’investimento. Un’economia ricca di risorse intangibili si comporta in maniera diversa da una basata prevalentemente su risorse tangibili perché genera sinergie, innovazione diffusa, benessere.
Quando parliamo di cambiamento della natura degli investimenti non intendiamo dire che oggi si investe in robot o microchip, ma che è aumentato in maniera esponenziale l’investimento nelle idee, negli aspetti estetici, nei marchi, nelle relazioni. Uno degli esempi più chiari viene da un mondo molto fisico, quello delle palestre. Les Mills, olimpionico nel sollevamento pesi, ha aperto ad Auckland una palestra di successo, ma è stato suo figlio che l’ha trasformata in un business milionario inventando “BodyPump”, un sistema di esercizi con i pesi basato su coreografie che vengono aggiornate nel tempo. “BodyPump” è diventato rapidamente un prodotto di grande valore: per far praticare il programma è necessario certificarsi come allenatore e la palestra deve acquistarlo né più né meno come fosse un attrezzo. Ad oggi, è disponibile in oltre diecimila palestre in una cinquantina di Paesi diversi.

  

Le idee chiave di "Capitalismo senza capitale"

01.
Come cambia la valutazione del valore
02.
La crescita degli investimenti intangibili
03.
Cosa favorisce gli investimenti intangibili
04.
Come si misurano gli investimenti intangibili
05.
Le 4 S degli investimenti intangibili
06.
L’altro lato della medaglia: le conseguenze degli investimenti intangibili?
07.
Banking: i prestiti nel mondo degli intangibili
08.
Utilità e limiti del venture capital
09.
Citazioni
10.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!