Home Crescita Personale Come vincere lo stress e cominciare a vivere

Impara le idee chiave del libro di Dale Breckenridge Carnegie

Come vincere lo stress e cominciare a vivere

Le tecniche per gestire lo stress e i problemi quotidiani

L’ansia e le preoccupazioni fanno parte della vita di ogni persona ma imparare a conviverci è fondamentale per affrontare anche la giornata più impegnativa senza farsi prendere dal panico. Nel libro Come vincere lo stress e cominciare a vivere, Dale Breckenridge Carnegie fornisce una serie di suggerimenti pratici per imparare a gestire le proprie angosce, smettere di rimuginare sul passato e di preoccuparsi per il futuro, capire chi si è veramente abbandonando così la maschera che spesso si usa per piacere agli altri, rendere le nostre giornate più piacevoli e produttive, modificare i nostri pensieri in modo che la vita ci sorrida di più.

Come vincere lo stress e cominciare a vivere
Leggi in 19 min.
Ascolta in 24 min.
IDEA CHIAVE 1/11

Aspettare domani per fare qualcosa che stiamo rimandando è solo un’illusione: il momento giusto per cominciare a vivere è adesso

Le preoccupazioni fanno parte della vita di ognuno di noi: non è possibile eliminarle ma si può imparare a conviverci. Se non gestite, la paura, l’ansia e l’angoscia possono avere anche gravi conseguenze sulla salute psicofisica di una persona: disturbi cardiaci, ulcera allo stomaco, ipertensione, malattie psicosomatiche e depressione, solo per citarne alcune. L’ansia agisce come una goccia d’acqua che continua a cadere giorno dopo giorno scavando un tunnel da cui poi è molto difficile uscire. C’è una grande differenza tra pensare al domani in modo costruttivo e stare in ansia per qualcosa che potrebbe, forse, accadere un giorno. Il primo tipo di pensiero, infatti, segue una logica, quella della causa-effetto, e serve a fare dei piani concreti per il futuro. Il secondo tipo, invece, è inutile da un punto di vista del raggiungimento di un obiettivo e molto dannoso per la salute. Non pensare al futuro, infatti, non significa non avere un piano per il futuro ma semplicemente non angustiarsi per quello che potrebbe succedere domani. In un discorso agli studenti della Yale University, Sir William Osler suggerì di vivere in “compartimenti stagni di ventiquattr’ore” come metodo per superare l’ansia. Osler aveva tratto questo insegnamento da un viaggio a bordo di un transatlantico. In quell’occasione aveva notato come il comandante fosse in grado di isolare le varie parti della nave semplicemente premendo un tasto che azionava delle paratie stagne. In questo modo, se ci fosse stata una falla a bordo, ci sarebbe comunque stato il tempo per mettersi in salvo. Secondo Osler, dobbiamo imparare a fare lo stesso con i nostri pensieri: chiudere quella parte che riguarda i giorni passati, chiudere quella che riguarda i giorni futuri e concentrarci solo sul presente. Solo così si potrà affrontare anche la giornata più impegnativa senza farsi annientare dal panico.

Può comunque succedere di sentirsi sopraffatti dalle cose da fare. In questo caso ci viene in aiuto l’esempio della clessidra. Nella parte superiore di una clessidra ci sono migliaia di piccoli granelli di sabbia che devono transitare attraverso il foro centrale per poi depositarsi nella parte inferiore. Il motivo per cui una clessidra non si blocca mai è che questi granelli di sabbia passano uno alla volta. All’inizio potrà sembrare difficile, ma la soluzione per non farsi prendere dall’ansia quando ci si sente oberati dagli impegni è proprio questa: fare una cosa per volta.

  

Le idee chiave di "Come vincere lo stress e cominciare a vivere"

01.
Aspettare domani per fare qualcosa che stiamo rimandando è solo un’illusione: il momento giusto per cominciare a vivere è adesso
02.
Rassegnarsi al peggio ci permette di non aver più nulla da perdere e dare il meglio senza paura di fallire
03.
Per eliminare qualsiasi tipo d'ansia è necessario prendere una decisione solo dopo aver analizzato il quadro completo della situazione
04.
I nostri pensieri determinano chi siamo, per questo è fondamentale scegliere bene cosa pensare
05.
Nel lungo periodo cercare di essere chi non si è produce solo ansia e angoscia
06.
Il calcolo delle probabilità e l’accettazione dell’inevitabile permettono di diminuire l’ansia
07.
Non c’è spazio per l’ansia se si è impegnati in un lavoro pratico e che richiede concentrazione
08.
Per tenere sotto controllo l’ansia si può applicare il sistema stop-loss mutuato dall’ambito finanziario
09.
Le critiche ingiuste e la stanchezza sono due catalizzatori dell’ansia ma possono essere facilmente evitati
10.
Citazioni
11.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!