Home Società e Cultura Dietro le quinte della storia

Impara le idee chiave del libro di Alessandro Barbero , Piero Angela

Dietro le quinte della storia

La storia dell'uomo da un punto di vista inconsueto

I libri di storia non ci mostrano mai le vicende degli uomini comuni ma solo le imprese di grandi personaggi e le vite di re e imperatori. Con Dietro le quinte della storia Piero Angela e Alessandro Barbero ci portano nella quotidianità delle persone che, fin dall’antichità, hanno contribuito a fare la storia. Vita familiare, credenze, sessualità, invenzioni, delitti e pene: solo attraverso la conoscenza di questi elementi si può arrivare a comprendere il cammino dell’umanità attraverso i secoli. Aneddoti e curiosità inediti per stimolare la curiosità del lettore e immergersi in un passato lontano.

Dietro le quinte della storia
Leggi in 17 min.
Ascolta in 21 min.
IDEA CHIAVE 1/15

Studiare il passato aiuta a comprendere meglio il presente

La storia che viene insegnata nelle scuole è sempre quella dei grandi eventi e dei grandi personaggi ma, secondo gli autori, per comprendere ogni cambiamento epocale è necessario andare dietro le quinte e scoprire la vita e le storie degli uomini comuni.

Solo attraverso la scoperta della quotidianità e delle piccole vicende che sono alla base di importanti avvenimenti storici è possibile capire il perché di alcuni cambiamenti.

Osservare le società del passato consente di comprendere l’importanza dell’avvento della tecnologia, dell’energia e della conoscenza. Elementi che hanno radicalmente cambiato il mondo e che ancora oggi sono fondamentali per lo sviluppo dell’economia della società contemporanea.

  

Le idee chiave di "Dietro le quinte della storia"

01.
Studiare il passato aiuta a comprendere meglio il presente
02.
L’agricoltura è stata la prima grande rivoluzione della storia: la struttura sociale cambia quando l’uomo da cacciatore si trasforma in contadino
03.
La rivoluzione agricola è collegata a un’altra rivoluzione: l’allevamento degli animali, importante non solo dal punto di vista alimentare ma anche energetico
04.
A un certo punto della storia dell’uomo, gli schiavi si rivelano una fonte di energia alternativa
05.
Le cure mediche nel Medioevo erano assenti, poiché nemmeno i ricchi potevano disporre di persone in grado di curare realmente una malattia
06.
Le persone del passato non erano molto diverse da oggi: l’uomo ha sempre desiderato avere successo e migliorare la propria vita, avere una famiglia e dare un futuro ai figli
07.
La sessualità nel Medioevo era vista in maniera totalmente diversa rispetto a oggi: il sesso era una cosa sana e vitale e se ne parlava senza pudori
08.
Nel Medioevo la religione influenza ogni aspetto della vita quotidiana: essere cristiani è l’elemento di identità più importante
09.
Il Medioevo era anche l’epoca della creatività: molte invenzioni che hanno cambiato il corso della storia sono nate proprio in questi secoli considerati immobili e stagnanti
10.
La società preindustriale era molto violenta: le persone erano molto più litigiose e le faide familiari e gli omicidi erano accettati da gran parte della popolazione
11.
I reati venivano puniti con pene corporali perché mantenere un individuo in prigione era troppo costoso
12.
Tra i prodotti dell’innovazione tecnologica i mezzi di difesa e di offesa sono quelli che aguzzano maggiormente l’ingegno
13.
I diritti civili non sono mai stati uguali per tutti, la cittadinanza era uno status ambito
14.
Citazioni
15.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!