Impara le idee chiave del libro di Michael Hyatt

Free to Focus

La guida per produrre di più facendo di meno

Viviamo in un mondo sempre più connesso, sempre più smart. La tecnologia ci ha promesso di aumentare la nostra produttività, ma ci ha derubati della concentrazione. Continue notifiche e distrazioni competono per la nostra attenzione, e ci portano a sprecare tempo prezioso. In Free to Focus, Michael Hyatt ci spiega il suo sistema per riprenderci il controllo della nostra attenzione, tornare ad essere padroni del nostro tempo, ed essere finalmente liberi di concentrarci su quello che importa, aumentando la nostra produttività.

Free to Focus
Leggi in 19 min.
Ascolta in 24 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Chi vuole imparare a gestire meglio il proprio tempo sul lavoro, senza incorrere in continue distrazioni e perdite di tempo.
  • Imparare ad affrontare il lavoro in maniera più strutturata, aumentando la propria produttività.
  • Capire che essere produttivi non significa fare più cose, ma fare le cose giuste.

L’autore del libro:

Michael Hyatt è fondatore della compagnia che porta il suo nome, dedicata allo sviluppo della leadership. In passato è stato amministratore delegato di un’importante casa editrice; è autore di alcuni libri dedicati al raggiungimento degli obiettivi.
Il suo blog, michaelhyatt.com, è tra i più indicizzati su Google e viene citato da importanti riviste come The Wall Street Journal, Forbes, Fast Company e Entrepreneur. Hyatt produce corsi online di successo, tra i quali 5 Days to Your Best Year Ever (Cinque giorni al tuo anno migliore) e Free to Focus (Libero di concentrarti).

IDEA CHIAVE 1/6

Un nuovo approccio alla produttività

Cosa significa vivere – e lavorare – in piena “economia della distrazione”? Significa trovarsi sommersi da informazioni, strumenti, stimoli di ogni genere. Se qualche anno fa la tecnologia sembrava promettere un aiuto per lavorare di meno e meglio, oggi abbiamo verificato che si tratta di un’illusione.
La maggior parte di noi si ritrova a dover gestire più lavori contemporaneamente, a dover dedicare la propria attenzione a una miriade di cose, senza riuscire veramente a concentrarsi. E questo avviene tanto in ufficio quanto a casa: grazie alle nuove tecnologie, il lavoro non ci lascia mai.

Tutto questo, anziché aiutarci a lavorare meglio, ci ha trasformati in macchine da lavoro, incapaci di fermarci, convinti che rallentare significhi diminuire la nostra produttività, che sembra essere il fine ultimo di tutto ciò che facciamo. Ma ci siamo mai chiesti cosa sia la produttività?
A pensarci bene, ne abbiamo una concezione legata all'era industriale, durante la quale l’obiettivo era produrre di più, più velocemente. Oggi, al contrario, sappiamo che lavorare di più non significa aumentare la produttività in maniera proporzionale, e conosciamo gli effetti collaterali del ritmo serrato: stanchezza e stress crescono fino all'esaurimento.  

La nostra risposta automatica è quella di adottare sistemi e strumenti capaci di ottimizzare ciò che facciamo, in modo da avere del tempo libero che però riempiamo di altro lavoro, tornando al problema iniziale. 

L’obiettivo di questo metodo è riuscire a ottenere di più lavorando di meno. Il programma si articola in tre passi fondamentali, ciascuno dei quali comprende tre azioni.

  

Le idee chiave di "Free to Focus"

01.
Un nuovo approccio alla produttività
02.
Il primo passo è fermarsi, è il momento di domandarsi che cosa vogliamo veramente
03.
Il secondo passo è tagliare, elimina ciò che non è necessario
04.
Il terzo passo è agire, applichiamoci ai nostri veri compiti
05.
Citazioni
06.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!