Home Economia Frenemies

Impara le idee chiave del libro di Ken Auletta

Frenemies

I meccanismi utilizzati dalla pubblicità per catturare i consumatori

Frenemies ci accompagna in un viaggio nel mondo delle pubblicità, dai tempi dei MadMen (proprio come la popolare serie televisiva!), ovvero i creativi, passando per i MediaMen, “quelli” dei media, per arrivare ai giorni d’oggi e a “quelli” che si occupano di numeri, i MathMen. Un percorso che ci permetterà di capire sia come sia cambiato nel corso degli anni il rapporto dei clienti nei confronti delle agenzie pubblicitarie, sia quello tra i consumatori e le pubblicità. Ken Auletta, famoso giornalista e critico, ci svela tutti i retroscena dell’industria pubblicitaria.

Frenemies
Leggi in 16 min.
Ascolta in 20 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Chi è appassionato di pubblicità e vuole conoscere i retroscena dell’industria e i suoi protagonisti.
  • Capire in che modo l’industria pubblicitaria è cambiata, adattandosi al nostro modo di consumare
    contenuti.
  • Avere un’idea chiara delle dinamiche che governano uno dei settori più controversi della
    produzione mediatica.

L’autore del libro:

Ken Auletta è uno scrittore, autore di undici libri, tra cui Greed and Glory on Wall Street, World War 3.0 e Googled. È un famoso giornalista e critico, e scrive la colonna Annals of Communications per il “New Yorker” dal 1992. È stato giudice per il Pulitzer Prize, e da tre decenni è giudice del Livingston Award for Young Journalists. Vive a Manhattan con sua moglie Amanda e la loro figlia.

IDEA CHIAVE 1/22

Che cosa sta succedendo all'industria pubblicitaria e al marketing?

L’industria pubblicitaria e del marketing, come i media che sovvenziona, sta attraversando una profonda fase di cambiamento. Si trova a dover vendere prodotti senza infastidire il cliente, a cercare di raggiungere una nuova generazione abituata a schivare la pubblicità, e catturare l’attenzione del consumatore. Tutto questo in un’epoca in cui vi è una vasta offerta, e il pubblico “di massa” diventa sempre più raro.
Lo spostamento dal modello tradizionale a quello attuale è iniziato alla fine degli anni ‘90, e il suo impatto è evidente. In un’economia non di stato, la pubblicità è il ponte tra produttore e consumatore. Quel ponte sta traballando, da una parte i consumatori, che sempre più pretendono contenuti “gratuiti”, dall’altra l’industria pubblicitaria, senza la quale questi contenuti non avrebbero modo di esistere.
Questo libro cerca di dare uno sguardo all’interno di questa industria, comprenderne i meccanismi e il destino, e capire perché questo sia importante per tutti noi.

  

Le idee chiave di "Frenemies"

01.
Che cosa sta succedendo all'industria pubblicitaria e al marketing?
02.
2015: l’anno della “tempesta” nell'industria pubblicitaria
03.
La rivoluzione digitale e la trasformazione della pubblicità
04.
Come nella serie TV “Mad Men”: i cambiamenti portati dalla Business Culture negli anni ‘60
05.
La figura del mediatore pubblicitario: Michael Kassan e MediaLink
06.
I clienti vogliono maggiore trasparenza
07.
L’esigenza di una nuova generazione di pubblicitari
08.
Il passaggio dalla pubblicità in TV a quella su Facebook e Google, con Amazon che si fa largo
09.
Gli anni ’90 e l’ascesa delle agenzie mediatiche
10.
La bomba ad orologeria della privacy
11.
Il 2016 vede diventare il consumatore un nemico/amico
12.
Possono i vecchi media essere nuovi?
13.
Nuove figure che si vanno a sostituire all'agenzia
14.
Nel 2016 le prime tensioni tra i pubblicitari
15.
L’investigazione sulle dichiarazioni del 2015 e i benefici che ne traggono le agenzie di mediazione
16.
L’agenzia di mediazione Medialink si espande
17.
La nascita dei Math Men
18.
Accettare la sfida della tecnologia per restare sul mercato
19.
Nuovi modelli pubblicitari
20.
Michael Kassan: il vincitore dai tumulti 2015/2016
21.
Citazioni
22.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!