Impara le idee chiave del libro di Sarah Kessler

Gigged

Come la Gig Economy rivoluzionerà il mondo del lavoro

Cos’è la gig economy? Questo “nuovo” modello di lavoro che da qualche anno sembra voler rivoluzionare il nostro modo di concepire il posto di lavoro. Ognuno potrà diventare imprenditore, lasciandosi alle spalle orari fissi e capi insopportabili. Ma è tutto davvero così roseo come sembra? In Gigged, scopriremo le storie di chi ha vissuto la gig economy in prima persona, e quali sono le sfumature meno discusse di un fenomeno in forte crescita.

Gigged
Leggi in 21 min.
Ascolta in 26 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Conoscere tre realtà rappresentative della gig economy.
  • Sentire le testimonianze dirette di persone che hanno vissuto sulla propria pelle l’evoluzione di un nuovo modo di lavorare.
  • Comprendere i problemi che possono portare queste nuove tecnologie e nuovi modi di lavorare.

L’autore del libro:

Sarah Kessler è una giornalista di New York. Al momento lavora per Quartz, dove scrive articoli che parlano del mondo del lavoro, e in particolare della gig economy. In passato ha lavorato per Fast Company e Mashable. I suoi articoli sono comparsi su Washington Post, New York Magazine, e NPR.

IDEA CHIAVE 1/8

Che cos'è la “gig economy” e come sta cambiato il mondo del lavoro?

Corre l’anno 2011, e nel mondo del lavoro – e soprattutto in quello della tecnologia - inizia a farsi sentire sempre più spesso il termine “gig economy” - dall’inglese “gig” – ingaggio/lavoretto.

La prima incarnazione di questo nuovo modello si presenta attraverso siti di e-commerce che offrono forza lavoro. Un’azienda può cercare il candidato ideale per un determinato progetto, selezionando tra migliaia di profili, ed ingaggiarlo solo per un particolare progetto, senza legami. E poi, ognuno per la sua strada.

Presto quest’idea si allarga anche a piccoli lavoretti come consegne, dog-sitting, ecc. Un lavoratore riceve una notifica sul telefono appena un ingaggio è disponibile, scegliendo se accettare o rifiutare. Un ulteriore approccio a questo tipo di lavoro consiste nella suddivisione di progetti in piccolissimi compiti, da distribuire a dozzine o centinaia di persone diverse. Progetti come catalogazione di immagini, descrizione di prodotti, risposte a domande frequenti. Ciascun lavoretto richiede pochissimo tempo, e la retribuzione è di pochi centesimi.

Questo nuovo paradigma, si dice, reinventa il mondo del lavoro, eliminando l’idea di “posto fisso” e lavoro dipendente, permettendo a chiunque di scegliere cosa fare, quando, dove. Non avremo più un capo, né un orario fisso. Saremo gli imprenditori di noi stessi. Queste idee si addicono in maniera perfetta ad una fascia demografica, quelli nati tra il 1980 e il 2000, di cui tutti stanno parlando - i millennials. Una generazione che, grazie alle nuove tecnologie, per la prima volta può avere priorità diverse sul lavoro, come flessibilità e soddisfazione personale. Una generazione abituata ad avere tutto a portata di smartphone, contenuti multimediali, shopping, servizi.

Insieme a tutti questi “benefici”, però, la gig economy porta anche tante problematiche: dalla mancanza di stabilità, alla mancata tutela dei diritti dei lavoratori.

Questa sembra una strategia geniale ed innovativa, ma è sostanzialmente una versione aggiornata del “lavoro somministrato”, divenuto popolare già nei decenni precedenti. In poche parole, diventa un modo per un’azienda di avere dipendenti, senza chiamarli tali, e quindi senza assumersi le responsabilità di essere un datore di lavoro.

  

Le idee chiave di "Gigged"

01.
Che cos'è la “gig economy” e come sta cambiato il mondo del lavoro?
02.
La startup Uber e il modello Uber per X
03.
Amazon Turk e la competizione globale per realizzare un lavoro per pochi centesimi
04.
Managed by Q e cosa causa la ricerca di collaboratori anziché di personale
05.
Le reali esigenze di chi è alla ricerca di un'occupazione: l'esempio di Samaschool
06.
I vantaggi e gli svantaggi della gig economy
07.
Citazioni
08.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!