Impara le idee chiave del libro di James Edward O’Brien

How to Be Right

Apprendere come porsi le domande "giuste"

James Edward O’Brien all’interno di How to Be Right ci mostra le tecniche da lui utilizzate per aiutare gli individui a comprendere come siano vittime di una società che anestetizza le menti con slogan e messaggi d’odio partendo da temi di attualità.
Razzismo, misoginia, omosessualità, Brexit, sono solo alcuni esempi degli argomenti che hanno ispirato l’autore e che nascono durante le chiamate degli ascoltatori al programma di discussione radiofonica condotto dallo stesso O’Brien.

How to Be Right
Leggi in 11 min.
Ascolta in 14 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Analizzare diverse tematiche attraverso un’analisi profonda delle posizioni più estreme. 
  • Imparare a non accettare le opinioni diffuse dai media senza farsi domande o metterle in questione.
  • Liberarsi dalle catene della paura diffusa dalla disinformazione e imparare a farsi le domande giuste.

L’autore del libro:

James Edward O’Brien è un conduttore radiofonico britannico della stazione radio LBC. Conduce un programma di discussione con gli ascoltatori riguardo svariate tematiche come società, attualità ecc. Prima della sua carriera in radio ha lavorato come redattore della colonna sul gossip del Daily Express e alcuni suoi articoli sono stati pubblicati dal Cosmopolitan e dallo Spectator.
Nel 2015 ha pubblicato un libro concernente l’atteggiamento verso l’immigrazione: Loathe Thy Neighbour.

IDEA CHIAVE 1/9

“Libertà di parola e pensiero” e “politicamente corretto”: come il senso di queste espressioni sia cambiato negli ultimi anni

Negli ultimi anni l’espressione “libertà di parola” ha acquisito una nuova dimensione, precisamente riguarda il diritto di dar voce alla propria opinione senza dover giustificare il motivo del proprio pensiero. In questa nuova società la gente si sente autorizzata a dar voce alle opinioni più spregevoli (razzismo, misoginia, omofobia ecc.), supportate da slogan che incitano alla discordia diffusi dai media, senza essere più sfidati a spiegare il perché della propria posizione.
Radio, televisione e giornali diffondono le opinioni estreme di figure istituzionali, senza sfidarle a spiegarne il motivo, autorizzando in questo modo il resto della popolazione a fare lo stesso. Oggigiorno quando qualcuno richiede di rispettare il diritto alla libertà di parola mentre presenta le sue opinioni più controverse, ciò che chiede davvero è la libertà di parlare senza dover analizzare o spiegare la propria posizione. La lotta contro i promotori del “politicamente corretto”, considerato come l’oppressione della libertà di parola, portata avanti proprio nel nome della libertà e della tolleranza, cerca di reprimere le opinioni che mettono più a disagio, arrestando così lo sviluppo sociale in grado di minacciare uno status quo in cui sono privilegiati solo gli uomini bianchi etero.

  

Le idee chiave di "How to Be Right"

01.
“Libertà di parola e pensiero” e “politicamente corretto”: come il senso di queste espressioni sia cambiato negli ultimi anni
02.
Come i media manipolano il pensiero collettivo e instillano la paura
03.
Gli slogan sono il metodo migliore per spingere l’opinione pubblica a non pensare e allo stesso tempo convincerla del contrario
04.
La causa della rabbia dell’opinione pubblica può essere modificata e reindirizzata dai media
05.
Gli “Incel”, come alcuni uomini bianchi etero pensino di essere la vera vittima della discriminazione nell’ultimo secolo
06.
L’ideologia egoistica promulgata attraverso l’uso peggiorativo di espressioni come “stato balia”
07.
Come aiutare la gente a ricominciare a pensare
08.
Citazioni
09.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!