Home Impresa e Strategia Powered by Change

Impara le idee chiave del libro di Jonathan Mac Donald

Powered by Change

Come progettare il tuo business per un successo perpetuo

In Powered by Change troveremo una guida che offre ai leader una nuova visione sul cambiamento, non più visto come un nemico da combattere ma come un’opportunità da sfruttare per generare il successo per il nostro business. Perché un’azienda possa ottenere il massimo rendimento dalla trasformazione dovrà utilizzare la “teoria del mulino a vento” e far funzionare le quattro lame del mulino (scopo, persone, prodotto e processo) in armonia fra loro.

Powered by Change
Leggi in 17 min.
Ascolta in 22 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Chi è CEO di una grande azienda, un imprenditore, il fondatore di una start-up.
  • Chi è consapevole che il mondo sta cambiando a livelli esponenziali e vuole uno strumento che gli insegni ad usare i venti del cambiamento a suo vantaggio.
  • Chi sta cercando un manuale di sopravvivenza per guardare al cambiamento con la giusta mentalità.

L’autore del libro:

Jonathan Mac Donald è il fondatore del Thought Expansion Network, inventore, investitore, business strategist e speaker di fama internazionale. Ha collaborato con aziende come Google, Apple, P & G, Unilever, Nestlé, Microsoft e IKEA per sfidare il loro modo di pensare e offrire nuove prospettive e vie di pensiero, in particolare sui temi dell'innovazione dirompente, le tendenze future e come utilizzare il cambiamento per alimentare il successo aziendale e personale.

IDEA CHIAVE 1/9

Adottare il cambiamento perpetuo per resistere al cambiamento

Un antico proverbio dice: “Quando soffiano i venti del cambiamento, alcuni costruiscono un muro e altri costruiscono un mulino a vento.” La vita e il business sono in continuo cambiamento, il modo in cui rispondiamo al cambiamento determina la nostra sopravvivenza o il nostro fallimento come individui, come aziende e come società in generale.
Considerate che l’88% delle aziende che nel 1965 erano nell'elenco di “Fortune” tra le 500 più grandi al mondo oggi non sono più in quella lista. Se prendiamo a campione un periodo più breve osserviamo che la resilienza aziendale è peggiorata, infatti le top 100 aziende presenti su “Fortune” nel 1980, oggi sono scomparse. 
La ragione per cui ci adattiamo così male al cambiamento è che ne fraintendiamo la natura e la velocità. Il cambiamento è visto come una minaccia e questa mentalità ci spinge a concentrarci su strategie che hanno il solo scopo di proteggere quello che abbiamo a tutti i costi. In realtà il cambiamento è l’unica costante e accelera in maniera esponenziale. Pensiamo alla fibra ottica, alle e-mail, alla fecondazione in vitro, ai codici a barre, a internet, al web, alla telefonia mobile e al diluvio di dispositivi connessi digitalmente. In questa realtà, sopravvivere significa cambiare mentalità: passare dalla gestione di un cambiamento una tantum, alla gestione del cambiamento perpetuo.
La maggior parte dei business – indipendentemente dalla loro dimensione - hanno poche possibilità di sopravvivere a meno che non si equipaggino adeguatamente per affrontare un mondo in continuo cambiamento.
Ci sono tre forze: disintermediazione, democratizzazione e disruption (sconvolgimento, rottura) che stanno vorticando da un po’, ma ora si stanno unendo in una tempesta molto più significativa che provocherà una serie di cambiamenti, i quali, nel prossimo decennio, trasformeranno completamente il mondo del business.
In economia si definisce disintermediazione la rimozione degli intermediari in una catena di fornitura, cioè la chiusura del gap esistente tra domanda e offerta reso possibile dalla tecnologia. Una radicale disintermediazione è appena iniziata. Le forze che hanno già trasformato il modo in cui ti sposti in città (Uber), cerchi un alloggio per le vacanze (Airbnb), compri libri e oggetti (Amazon) stanno per esplodere in ogni singolo settore, ovunque ci sia un gap tra domanda e offerta che può essere accorciato o eliminato. 
Nel business il cambiamento portato dalla democratizzazione riguarda la possibilità data ad ogni parte della catena del valore di interpretare il ruolo di qualsiasi altra parte. I consumatori possono essere investitori (crowdfunding), possono fare da istituti di credito in rapporti peer-to-peer (Zopa.com), possono diventare produttori di qualsiasi bene (stampa in 3D), possono diventare rivenditori (eBay).
Dalle innovazioni della tecnofinanza, alla produzione della stampa in 3D, all’espansione della shared-economy, democratizzazione significa che le minacce per il tuo business possono arrivare da qualunque parte. 
Una disruption di vasta portata, che conosce pochi limiti geografici e sociali si sta diffondendo esponenzialmente. Perciò non puoi pianificare la tua crescita secondo una traiettoria lineare basata sulla semplice progressione della tua posizione attuale. Devi domandarti come potrebbero cambiare le dinamiche del tuo settore per arrivare a minacciare quella che è la tua offerta attuale. E cosa puoi fare meglio per servire più efficacemente i tuoi clienti, quali tecnologie puoi utilizzare, quali opportunità ci sono per la tua attività di trasformare un rischio potenziale in un vantaggio.

  

Le idee chiave di "Powered by Change"

01.
Adottare il cambiamento perpetuo per resistere al cambiamento
02.
Imparare a rispondere al cambiamento
03.
Come costruire un mulino a vento per sopravvivere alle trasformazioni
04.
Le pale del mulino a vento: lo scopo
05.
Le pale del mulino a vento: le persone
06.
Le pale del mulino a vento: il prodotto
07.
Le pale del mulino a vento: il processo
08.
Citazioni
09.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!