Impara le idee chiave del libro di Jake Knapp , John Zeratsky , Braden Kowitz

Sprint

Il metodo per validare il proprio progetto in cinque giorni

Un metodo efficace per verificare le ipotesi e trovare soluzioni ai problemi. Sprint è un vero e proprio manuale che insegna passo per passo come realizzare in soli cinque giorni una prototipizzazione capace di dimostrare il successo o il fallimento di un progetto. Uno strumento irrinunciabile non soltanto per le staartup che devono validare le loro idee, ma anche per chi lavora sull’evoluzione di progetti già maturi.

Sprint
Leggi in 14 min.
Ascolta in 18 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Affrontare e risolvere dubbi e problemi legati allo sviluppo di prodotti e servizi.
  • Testare possibili soluzioni velocemente e senza sprechi di investimento.
  • Imparare a verificare ipotesi attraverso esperimenti concreti con gli utenti.

L’autore del libro:

Jake Knapp è l'inventore del processo chiamato Sprint. Autore di successo del New York Times, ha lavorato per dieci anni a Google e Google Ventures e ha collaborato con Slack, Lego, Ideo e Nasa, dedicandosi alla strategia di progettazione e gestione del tempo.

John Zeratsky, scrittore e designer, ha partecipato allo sviluppo di FeedBurner e, tra il 2010 e il 2011, a quello della piattaforma YouTube Channels.

Braden Kowitz, co-fondatore di Range, è consulente per le startup per i processi di innovazione e sviluppo.

IDEA CHIAVE 1/10

Lo Sprint: cinque giorni di lavoro per risparmiare tempo e denaro

Dare vita a un'idea è cruciale. È fin troppo facile rimanere impantanati e finire a lavorare su progetti a lungo termine basati su ipotesi discutibili. Sprint è un percorso strutturato che permette di analizzare problemi specifici, testare nuove idee con cura e velocemente.

Usare lo Sprint permette di "saltare nel futuro" per vedere il prodotto finito e osservare le reazioni dei clienti prima di assumere impegni costosi. Quando un'idea rischiosa ha successo in uno Sprint, il ritorno è fantastico. Ma sono soprattutto i fallimenti che, sebbene dolorosi, sono importanti: identificare i difetti in cinque giorni di lavoro è il massimo dell'efficienza. Ecco come viene organizzato lo Sprint: lunedì, viene identificato il problema e selezionato il tema specifico su cui il team si concentrerà. Martedì verranno proposte e "disegnate" le possibili soluzioni. Mercoledì viene deciso quale tra le soluzioni possibili verrà trasformata in un'ipotesi verificabile. Giovedì verrà realizzato un prototipo realistico, che venerdì verrà testato da veri (possibili) clienti.

Maggiore è la sfida, migliore è lo sprint: se stai per avviare un progetto che richiederà mesi o anni di sviluppo, lo Sprint è il perfetto calcio d'inizio, utile soprattutto a verificare la relazione tra progetto e clienti: quando le nuove idee falliscono, di solito è perché si era troppo sicuri di quanto i clienti avrebbero capito. Devi ottenere la giusta relazione tra il cliente e la tua idea, per poter poi lavorare "all'indietro" e capire cosa sviluppare.

  

Le idee chiave di "Sprint"

01.
Lo Sprint: cinque giorni di lavoro per risparmiare tempo e denaro
02.
Le cose da fare prima che lo Sprint parta
03.
Il fattore tempo e l’influenza che ha sulla produttività
04.
Lunedì, il giorno delle domande
05.
Martedì, il giorno delle soluzioni possibili
06.
Mercoledì, la scelta della soluzione giusta
07.
Giovedì, dallo storyboard al prototipo realistico
08.
Venerdì, il giorno della demo
09.
Citazioni
10.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!