Home Scienza e Tecnologia The Coming Plague

Impara le idee chiave del libro di Laurie Garrett

The Coming Plague

Comprendere come si sviluppano le epidemie

The Coming Plague è un interessante viaggio di scoperta nel mondo della microbiologia. Pubblicato per la prima volta nel 1994, risulta essere ancora attuale. Racconta non solo le storie legate alla scoperta e ricerca di virus come l’Ebola o l’AIDS, ma esamina anche il contesto storico-ambientale che favorisce lo sviluppo di nuove malattie. La storia si ripete, quindi conoscere il passato permette di comprendere il presente. L’uomo ha una grande responsabilità nella prevenzione di nuove epidemie e gestione delle vecchie. I virus ci saranno sempre e l’uomo deve essere in grado di riconoscere e accettare questa realtà così da adeguare le sue scelte e le azioni in nome di una possibile convivenza.

The Coming Plague
Leggi in 16 min.
Ascolta in 20 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Conoscere la storia e i retroscena di diverse malattie come l’AIDS.
  • Capire come si affronta da un punto di vista medico-scientifico una nuova epidemia.
  • Comprendere perché si sviluppano nuove epidemie e malattie.
  • Chi cerca risposte sul presente alla luce delle epidemie passate.

L’autore del libro:

Laurie Garrett è una famosa giornalista scientifica e scrittrice americana. Da sempre interessata ai temi della microbiologia, ha seguito lo sviluppo delle maggiori epidemie per diverse testate giornalistiche come Newsday, The Washington Post Magazine e Los Angeles Times. Per il suo accurato lavoro di divulgazione scientifica, in particolare per una serie di articoli sull’epidemia dell’Ebola in Zaire, ha vinto il premio Pulitzer nel 1996. Ancora oggi Laurie Garrett è un punto di riferimento nonché autorevole fonte di informazioni. Fa parte del World Economic Forum Global Health Security Advisory Board.

IDEA CHIAVE 1/10

I veri nemici dell’uomo sono i microrganismi come virus e batteri

I virus, così come i batteri o i funghi, fanno parte del mondo. Sono microrganismi che vivono secondo un loro ecosistema. C’è una differenza tra virus e batteri. I virus sono estremamente piccoli e si possono vedere solo al microscopio. I batteri invece sono più grandi. Entrambi sono stati e sono tuttora una minaccia per l’uomo.

Fanno parte dei batteri ad esempio gli stafilococchi e streptococchi, per i quali è stata trovata una cura nel 1928, con la penicillina di Alexander Fleming. Chiamata anche la medicina miracolosa, è stata inserita nei protocolli di cura degli ospedali dal 1944. Oggi i batteri si curano con gli antibiotici.

Fanno parte dei virus invece tutti quei microrganismi come il virus Herpes Zoster, il virus Ebola o HIV, per i quali gli antibiotici risultano inefficaci. I virus spesso rimangono nell’organismo per anni, si nascondono o si alleano alle cellule del sistema immunitario, e anche a distanza di tempo possono manifestarsi di nuovo.

Così come gli uomini evolvono, anche i microrganismi mutano e si adattano alle condizioni in cui si trovano. Ecco perché nulla potrà sconfiggere i virus, anche in futuro. Sono loro i veri nemici dell’uomo. Non sono spariti quando l’uomo ha inventato i vaccini, le medicine o gli antibiotici. Hanno resistito adattandosi, e non se ne andranno solo perché l'uomo ha deciso che i virus non esistono. Anzi, la sfida per l’uomo rimane aperta, i virus ci saranno sempre e ne nasceranno di nuovi.

  

Le idee chiave di "The Coming Plague"

01.
I veri nemici dell’uomo sono i microrganismi come virus e batteri
02.
Il problema sussiste quando il virus passa dagli animali agli uomini
03.
I primi studi sui virus. Il caso del virus Machupo in Colombia
04.
Sconfiggere un nuovo virus può essere un’enorme sfida
05.
Come agisce un virus nel corpo umano
06.
Il caso HIV/AIDS come esempio di epidemia complessa di difficile gestione
07.
L’uomo è responsabile nella diffusione di nuove epidemie
08.
I virus ci saranno sempre e l’uomo deve imparare a convivere con i virus
09.
Citazioni
10.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!