Home Startup e Imprenditorialità The Corporate Startup

Impara le idee chiave del libro di Dan Toma , Tendayi Viki , Esther Gons

The Corporate Startup

Creare un ecosistema innovativo in aziende consolidate

In un mondo che cambia sempre più rapidamente la sfida che molte grandi aziende si trovano ad affrontare è sviluppare nuovi prodotti per nuovi mercati, gestendo allo stesso tempo il proprio core business. I principi e le pratiche delineati in questo libro forniscono alle imprese un modello per farlo. Grazie a una metodologia comprovata che applica i principi dell’approccio lean, The Corporate Startup aiuta le imprese a creare un ecosistema che alimenti l'innovazione mantenendo un core business di successo.

The Corporate Startup
Leggi in 19 min.
Ascolta in 24 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Sviluppare un ecosistema aziendale d’innovazione all’interno di imprese consolidate.
  • Permettere alle aziende di sviluppare nuovi prodotti per nuovi mercati, continuando a gestire il proprio core business.
  • Implementare pratiche da startup in aziende corporate.

L’autore del libro:

Dan Toma è un leader della comunità imprenditoriale in Europa. Ha conseguito un MBA, tenuto corsi universitari e collaborato con startup Hi-Tech in tutto il mondo. Grande sostenitore dell'approccio ecosistemico all'innovazione, ha lavorato anche con enti governativi in Asia ed Europa, aiutando a sviluppare ecosistemi di innovazione e strategie di innovazione nazionali.

Tendayi Viki è il fondatore di Benneli Jacobs, una società di consulenza in materia di strategia e innovazione che aiuta le aziende a sviluppare ecosistemi interni per innovare come startup. Ha conseguito un dottorato in psicologia e un MBA. Ha lavorato come consulente, relatore e formatore per diverse aziende e ha co-progettato il Pearson’s Product Lifecycle, framework di innovazione che ha vinto il Best Innovation Program 2015 ai Corporate Entrepreneur Awards di New York. È collaboratore di Forbes Magazine.

Esther Gons è co-fondatrice di NEXT.amsterdam, che aiuta le startup dalla fase delle idee a un modello di business funzionante, e ha fatto da mentore a oltre un centinaio di startup. Ha sviluppato il corso di imprenditorialità per il programma Communication Multimedia and Design presso l'Università di scienze applicate di Amsterdam. È una relatrice internazionale e ha contribuito a portare il movimento delle startup lean nei Paesi Bassi.

IDEA CHIAVE 1/12

Il paradosso dell’innovazione per le aziende corporate “ambidestre”: eccellere sia nella ricerca del nuovo che nel portare avanti il proprio business consolidato

In un mondo che sta cambiando rapidamente solo le aziende che sono in grado di rispondere al cambiamento possono sopravvivere e prosperare. La sfida che le aziende consolidate si trovano ad affrontare è come sviluppare nuovi prodotti per nuovi mercati, mantenendo al contempo la gestione del proprio core business. L'innovazione non può più essere vista come qualcosa di secondario. Eppure, nella maggior parte delle grandi aziende di successo il focus è sui prodotti ad alto reddito – i cosiddetti “prodotti cash cow” ad alto profitto. Se un’azienda sta realizzando grandi profitti da questi prodotti può rischiare di trovarsi cieca rispetto alle necessità di innovare imposte dai cambiamenti tecnologici, sociali e culturali. Per le società quotate in borsa, inoltre, vi sono ulteriori pressioni sui dirigenti affinché soddisfino le aspettative di rendimento del mercato a breve termine. Tuttavia, è troppo semplicistico consigliare alle aziende consolidate di comportarsi come se fossero delle startup. Le grandi aziende non sono startup e non dovrebbero sforzarsi di esserlo. D’altronde, l'aspirazione di ogni startup è diventare un'azienda di successo! Per un’azienda corporate l'aspettativa di agire come una startup non è realistica per un semplice motivo: il lavoro quotidiano di un’azienda consolidata implica la gestione di un'attività già di successo e redditizia, mentre le startup possono generalmente concentrarsi su un'idea innovativa senza l'eredità di un'azienda più vecchia. La vera sfida per una grande impresa oggi è dunque questa: come impegnarsi in modo da mantenere la redditività, dedicando allo stesso tempo abbastanza energia all'esplorazione e all’innovazione per garantire la redditività futura? L’imprenditore Steve Blank ha distinto la ricerca rispetto all'esecuzione come la differenza chiave tra startup e grandi aziende. Una startup è un'organizzazione temporanea il cui obiettivo è cercare un modello di business sostenibile e redditizio, mentre un'azienda affermata esegue principalmente un modello di business consolidato che soddisfa le esigenze note di segmenti di mercato noti. Come uscire quindi da questo impasse? Le grandi aziende dovrebbero smettere di pensare e agire come se fossero singole organizzazioni monolitiche con un solo modello di business, e dovrebbero invece adottare un approccio ecosistemico alle loro attività. Ogni azienda contemporanea deve essere un mix equilibrato di prodotti affermati “cash cow” e nuovi prodotti in fase di ricerca di modelli di business redditizi. Questa capacità di cercare e perseguire l’innovazione durante l'esecuzione del proprio modello di business consolidato è il segno distintivo di un’impresa “ambidestra”, ovvero eccellente sia nella ricerca che nell'esecuzione. È questo il paradosso dell'innovazione.

  

Le idee chiave di "The Corporate Startup"

01.
Il paradosso dell’innovazione per le aziende corporate “ambidestre”: eccellere sia nella ricerca del nuovo che nel portare avanti il proprio business consolidato
02.
L’ecosistema di innovazione: diversi prodotti, servizi e modelli di business che interagiscono tra loro e forniscono valore ai clienti in modo sostenibile e redditizio
03.
La tesi dell’innovazione: una chiara definizione della visione del futuro aziendale e degli obiettivi strategici dell’innovazione
04.
Gestire l’innovazione in modo equilibrato e strategico tramite la costruzione di un portfolio dell’innovazione
05.
Passare dall’ideazione alla scalabilità delle idee attraverso il framework dell’innovazione
06.
Contabilità dell'innovazione: gli indicatori e le metriche da considerare per monitorare l’andamento delle attività di innovazione in azienda
07.
Il primo step per una pratica dell’innovazione: creare e selezionare nuove idee
08.
Testare le idee e verificarne la fattibilità sul mercato: l’importanza di sperimentare con gli “earlyvangelist”
09.
Scalare le idee: i tre motori di crescita per entrare nel mercato di massa e sfruttare un modello di business di successo
10.
Rinnovare le idee, ovvero come imparare a navigare da un vantaggio competitivo all’altro
11.
Citazioni
12.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!