Impara le idee chiave del libro di Rob Fitzpatrick

The Mom Test

Le giuste domande per validare un'idea di business

Tutti vorremmo lanciare sul mercato un prodotto o un servizio di grande successo, ma spesso, quando ci viene in mente un’idea, la sviluppiamo dopo aver risposto alle domande sbagliate, con la convinzione che sia vincente. In questo modo, il fallimento è quasi assicurato. Ma quali sono le domande “giuste”? Per Rob Fitzpatrick sono quelle alle quali persino una mamma deve rispondere in modo sincero. Spesso, infatti, la risposta che riceviamo non esprime dati oggettivi, ma è legata alle emozioni. Se riformuliamo meglio la domanda, potremmo quindi riuscire ad avere risposte davvero utili.

The Mom Test
Leggi in 15 min.
Ascolta in 19 min.
IDEA CHIAVE 1/13

Non dovremmo mai chiedere a nessuno se la nuova attività è una buona idea, perché le risposte non saranno attendibili e oggettive

È capitato a tutti, prima o poi, di avere un’idea per un prodotto o un nuovo business, o semplicemente su un progetto futuro, e parlarne con amici e familiari per chiedere dei consigli in merito. In genere, la conversazione si svolge così: esponiamo il nostro pensiero, poi chiediamo se è una buona idea. L’altro risponde che sì, è di certo un’ottima idea e avrà successo. In questo modo, si crea in noi un’aspettativa e le parole rassicuranti ci spingono a tentare il tutto per tutto. Spesso, però, gli esiti sono negativi, o addirittura disastrosi. Di lì a pochi mesi, potremmo infatti ritrovarci con un progetto che non decolla, nel quale abbiamo investito tutti i nostri risparmi. Potremmo passare anni inseguendo un’idea che non dà frutti, precludendoci la possibilità di tentare altre strade. In questi momenti, ci chiediamo cosa non abbia funzionato, e la verità si trova proprio nel modo in cui abbiamo ottenuto i pareri.

La tesi dell’autore è che nessuna madre ci dirà mai qualcosa che potrebbe ferire i nostri sentimenti, anche se poi, sulla lunga distanza, potrebbe ritorcersi contro di noi. Questo è rilevante in particolar modo quando si tratta di investire denaro e intraprendere delle scelte importanti a livello professionale. Nessuna madre dirà mai al proprio figlio che l’app a cui sta lavorando non verrà scaricata, ma anzi, lo incoraggerà sostenendo che sarebbe la prima a utilizzarla e sarebbe anche disposta a pagare per farlo. L’esperienza insegna che non possiamo tenere conto di questi pareri, dati in buona fede, ma senza alcuna lungimiranza e senso pratico.

  

Le idee chiave di "The Mom Test "

01.
Non dovremmo mai chiedere a nessuno se la nuova attività è una buona idea, perché le risposte non saranno attendibili e oggettive
02.
Il “test della mamma”: formulare le domande in modo che anche una madre dovrà rispondere in modo sincero
03.
Le domande importanti sono quelle che possono avere un forte impatto, negativo o positivo, sugli affari
04.
Capire quando le persone si lamentano ma non cercano davvero una soluzione è uno step fondamentale per sviluppare o lasciar perdere l’idea
05.
Dobbiamo preferire le informazioni solide a quelle campate in aria: ecco perché parlare del passato è meglio che parlare del futuro
06.
I complimenti e l’approvazione non indicano la volontà di impegnarsi nel progetto
07.
Portare la conversazione nella direzione giusta e cercare l’impegno degli investitori
08.
Le cattive notizie non sono sempre così “cattive”: un bagno di realtà è meglio che restare aggrappati all’idea fumosa
09.
Gli incontri davvero proficui non vanno avanti per ore, ma sono occasioni di dialogo e confronto che non possono essere forzate
10.
Meglio pochi che troppi: trovare la propria nicchia di clienti ideali permette di concentrarsi sui loro bisogni
11.
Imparare a cercare le domande scomode e a sfruttare il “test della mamma” per assicurarsi un vantaggio
12.
Citazioni
13.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!