Home Scienza e Tecnologia The Water Will Come

Impara le idee chiave del libro di Jeff Goodell

The Water Will Come

Le conseguenze del cambio climatico

Il surriscaldamento del pianeta dovuto all'inquinamento da CO2 sta provocando l'innalzamento del livello del mare. Un fenomeno noto, per il momento non considerato allarmante perché la maggior parte delle persone crede si tratti di un evento destinato a verificarsi tra molti, moltissimi anni. “The Water Will Come", al contrario, afferma che una possibile catastrofe ci aspetta entro la fine del secolo. Un reportage preciso e ricco di dati analizza quello che sta succedendo ai Poli, ma anche nelle grandi città costiere, per portare elementi utili a rispondere alla domanda più difficile: il nostro sistema economico e politico è pronto ad affrontare una crisi di questa portata?

The Water Will Come
Leggi in 16 min.
Ascolta in 20 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Comprendere le conseguenze a livello globale del cambiamento climatico.
  • Informarsi sulle possibili soluzioni ipotizzate e quelle già messe in campo per contrastare il pericolo dell’innalzamento dei mari.
  • Conoscere il rischio economico e politico che sta correndo la nostra civiltà.

L’autore del libro:

Jeff Goodell ha cominciato la sua carriera di giornalista come esperto di cronaca nera a New York, nella redazione di 7 Days. Collaboratore dal 1996 di Rolling Stone, ha coperto un'ampia varietà di argomenti, intervistando politici, scienziati e miliardari. Autore di bestseller e commentatore del New York Times Magazine, è molto accreditato per le sue analisi sulle questioni energetiche e ambientali. È membro dal 2016 della New America Foundation.

IDEA CHIAVE 1/13

Il livello del mare potrebbe salire di oltre 2 metri entro il 2100 anche se interrompessimo subito le emissioni di CO2

Un rapporto del 2017 della National Oceanic and Atmospheric Administration, la principale agenzia di scienze climatiche degli Stati Uniti, afferma che entro il 2100 avremo un innalzamento del livello del mare tra i 30 centimetri e i 2 metri e mezzo. Una crescita che potrebbe non essere graduale: alla fine dell'ultima era glaciale, l'acqua salì di quasi 4 metri in appena un secolo. Con un metro e 80 di innalzamento del livello del mare, quasi 1 trilione di dollari di beni immobili negli Stati Uniti saranno sott'acqua.

L'inquinamento da CO2, principale causa del surriscaldamento, è diverso da tutti gli altri perché questo gas resta nell'atmosfera per migliaia di anni. Anche se interrompessimo le emissioni oggi, il riscaldamento globale non diminuirebbe e il livello dei mari continuerebbe a salire. Il fatto è che non percependone gli effetti giorno dopo giorno, rendersi conto della gravità della situazione è davvero difficile. Per adesso, il fenomeno si manifesta soltanto attraverso eventi drammatici, i quali, venendo vissuti come eccezionali, non creano particolare allarme. Così avvenne con l'improvvisa disintegrazione delle calotte glaciali alla fine dell'ultima era glaciale, quando sulla Terra vivevano circa 3 milioni di persone: le acque avanzarono verso l'interno alla velocità di 150/180 metri all'anno. Messo davanti a un evento di questa portata, il nostro sistema politico-economico come reagirebbe?

  

Le idee chiave di "The Water Will Come"

01.
Il livello del mare potrebbe salire di oltre 2 metri entro il 2100 anche se interrompessimo subito le emissioni di CO2
02.
Cosa ci insegna la storia: i miti australiani, la storia di Noè e di Gilgamesh sono testimonianze di eventi realmente accaduti
03.
Gli eventi del 2012 hanno cambiato - in peggio - la situazione, ma i dati non sono stati aggiornati in tempo
04.
Le nazioni che inquinano di meno sono quelle più a rischio di scomparire a causa della loro topografia
05.
Il problema della mancata percezione del rischio: perché Miami si espande verso il mare
06.
Sistemi ingegneristici: le soluzioni di Venezia, Rotterdam e New York
07.
Il metodo ingegneristico per affrontare il problema: creare nuove terre emerse
08.
Un altro terribile rischio causato dall’acqua salata: la salinità del terreno e la contaminazione delle sorgenti
09.
I cambiamenti climatici creano instabilità politica e tensioni sociali
10.
La geoingegneria: la tentazione di sperimentare soluzioni rischiose
11.
La strategia più lungimirante è quella meno accettata: ritirarsi per vincere
12.
Citazioni
13.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!