Home Biografie Un branco di lupe

Impara le idee chiave del libro di Abby Wambach

Un branco di lupe

Riconoscere la forza intrinseca dell'essere donna

Quando si è ritirata dall’attività agonistica, Abby Wambach, campionessa della nazionale di calcio femminile statunitense, ha deciso di dedicarsi all’empowerment delle donne. Il suo messaggio è semplice: è necessario smettere di seguire le vecchie regole per cambiare la società in cui viviamo, dominata da misoginia, rabbia e frustrazione. Il libro Un branco di lupe. Smettete di essere Cappuccetto Rosso contiene una serie di suggerimenti per liberare il potenziale insito in ogni donna. Si va dalla presa di consapevolezza di se stesse e dei propri talenti alla necessità di creare un gruppo – definito dall’autrice branco – su cui contare e a cui dare il proprio supporto. Il primo passo per creare questo cambiamento è celebrare il successo delle altre donne proprio come fosse un successo personale, creando così uno spirito di squadra in grado di superare ogni difficoltà.

Un branco di lupe
Leggi in 16 min.
Ascolta in 20 min.

Tanti suggerimenti utili per:

  • Acquisire una nuova consapevolezza del proprio essere donna.
  • Imparare a essere una leader.
  • Smettere di vivere la propria vita a metà.

L’autore del libro:

Abby Wambach è stata una leggenda del calcio femminile statunitense. Ha esordito nella nazionale nel 2003 e con questa maglia ha vinto per due volte la medaglia d’oro alle Olimpiadi e una Coppa del Mondo. È membro della National Soccer Hall of Fame ed è l’attaccante con il più alto numero di goal segnati con la propria nazionale. Nel 2012 è stata nominata FIFA Women's World Player of the Year, prima donna statunitense a vincere questo titolo dopo dieci anni. Nel 2015 ha dato l'addio al calcio professionistico ed è diventata un’attivista per i diritti delle donne e della comunità LGBT+.

IDEA CHIAVE 1/11

Per la nostra società le donne possono essere come quel branco di lupi che, ripopolando il Parco Nazionale di Yellowstone, ne ha risanato l’ecosistema

Nel 2018 Abby Wambach, leggenda della nazionale di calcio femminile statunitense e olimpionica, ha tenuto il commencement speech – il discorso fatto agli studenti appena laureati da parte di una celebrità, durante la cerimonia di consegna della laurea – presso il Barnard College, un college privato femminile di New York, dove si insegnano le arti liberali. Il tema, come per ogni discorso che ha il compito di accompagnare e incoraggiare le giovani menti nella transizione tra la giovinezza e l’età adulta, era quello di definire cosa caratterizza una vita degna di essere vissuta e come ottenerlo. Abby Wambach decise di focalizzare il proprio commencement speech su alcuni temi a lei cari, oltre lo sport: l’uguaglianza di genere, la necessità di una retribuzione ugualitaria tra generi, i diritti LGBT+ (sigla che viene usata per indicare collettivamente la comunità Lesbica, Gay, Bisessuale, Transgender, Queer e Intersessuale) e la leadership femminile. Quello che ne è uscito è un messaggio per tutte le donne del mondo: è necessario smettere di seguire le vecchie regole per cambiare una nazione, gli Stati Uniti d’America, divisa come mai è stata prima nella sua storia, a causa di ingiustizia, supremazia bianca, misoginia, rabbia, apatia. Secondo Abby Wambach tutte le donne fanno parte di un unico branco, proprio come i lupi. L’idea le è venuta guardando un documentario sulla reintroduzione dei lupi nel Parco Nazionale di Yellowstone. Dopo sette anni di assenza, nel 1995 un branco di lupi è stato reinserito in questo territorio. La decisione venne presa – non senza timore – per contrastare l’impoverimento della vegetazione del parco. L’assenza dei lupi, infatti, aveva provocato la crescita esponenziale di erbivori, soprattutto cervi. E questo, a sua volta, aveva causato una drastica riduzione della vegetazione, tanto da portare anche all’erosione degli argini dei corsi d’acqua. La situazione è radicalmente cambiata nel momento in cui sono riapparsi i lupi, non tanto perché il numero dei cervi è diminuito ma soprattutto perché il loro comportamento è cambiato. Per evitare i predatori, infatti, i cervi hanno iniziato a non frequentare più luoghi aperti come le valli, permettendo così alla vegetazione di ricrescere indisturbata. Questo ha innescato una reazione a catena che ha permesso ad altre specie di animali – come castori, lontre, corvi, aquile, orsi – di tornare a popolare questi luoghi. In sintesi, tutto l’ecosistema si è rigenerato semplicemente reintroducendo i vertici della sua catena alimentare. Proprio come è successo per i lupi, oggi le donne sono erroneamente considerate una minaccia, ma in realtà posso essere la salvezza della nostra società.
  

Le idee chiave di "Un branco di lupe"

01.
Per la nostra società le donne possono essere come quel branco di lupi che, ripopolando il Parco Nazionale di Yellowstone, ne ha risanato l’ecosistema
02.
Creare il proprio sentiero è l’unica strada che una donna può percorrere per raggiungere la piena realizzazione di sé
03.
Trovare un branco a cui appartenere è essenziale per esprime al meglio la propria personalità
04.
Le donne devono imparare a sostenersi l’una con l’altra in modo da creare un solido spirito di gruppo
05.
Un vero leader lo è anche dalla panchina, perché è qualcosa che si ha nel sangue. L’importante è credere in noi stessi e nel gruppo, mettendo da parte il proprio ego
06.
Un leader agisce con compassione, mostrandosi per quello che è anche a rischio di sembrare vulnerabile
07.
Esprimere il proprio talento senza vergogna o timore stimola le altre donne a fare lo stesso
08.
Il fallimento non è una cosa di cui vergognarsi ma il carburante necessario per arrivare alla vittoria finale
09.
Non basta essere grate del proprio successo: una donna deve pretendere di ricevere quello che merita, soprattutto a livello di retribuzione
10.
Citazioni
11.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!