Home Storia e Filosofia Una terra promessa

Impara le idee chiave del libro di Barack Hussein Obama

Una terra promessa

La storia di Barack Obama

Una terra promessa di Barack Obama è un viaggio intimo lungo le tappe che lo hanno portato, nel 2008, all’elezione come Presidente degli Stati Uniti. Tra un aneddoto sui membri dello staff, una battuta e uno spaccato di vita familiare, Obama si racconta come politico e si mette a nudo come uomo, con i suoi valori, i dubbi, le incertezze, i limiti e l’incrollabile fede nel futuro, che lo ha guidato in tutte le scelte, anche le più difficili e dolorose, compiute nella vita e durante la presidenza.

Una terra promessa
Leggi in 22 min.
Ascolta in 27 min.
IDEA CHIAVE 1/14

L’infanzia in una famiglia bianca e l’interesse per le questioni razziali

Barack Hussein Obama II nasce a Honolulu nel 1961 da madre americana (Ann Dunham, di origini irlandesi e scozzesi) e padre keniota. Barack e Ann trascorrono alcuni anni in Indonesia, con il secondo marito di lei, poi lui torna alle Hawaii, sull’isola di Oahu, dove vivono i nonni materni. Con suo padre, che è tornato a vivere in Kenya, ha pochissimi rapporti, tanto da non considerarlo una figura influente all’interno del suo percorso. Grazie ai sacrifici della famiglia, Barack frequenta una prestigiosa scuola secondaria privata, ma il suo impegno nello studio non è continuo né particolarmente proficuo. Curioso e dotato di spirito critico, tuttavia, fin da giovane riflette e si interroga sulle questioni di razza: Barack cresce infatti in una famiglia di bianchi e in una società in cui, per sua stessa ammissione, in pochi hanno il suo aspetto. Il contatto con l’Indonesia, d’altro canto, lo mette di fronte alle tensioni tribali del Paese e al divario che esiste tra le diverse classi sociali. Senza avere in mente un obiettivo preciso sul piano lavorativo, nel 1979 si iscrive all’Occidental College, dove trascorre due anni, per poi trasferirsi a New York alla Columbia University. In questo periodo, iniziano a prendere forma le sue idee sulla nazione americana e sulla possibilità di un Paese libero dal razzismo, in cui gli uomini e le donne siano davvero tutti uguali.

  

Le idee chiave di "Una terra promessa"

01.
L’infanzia in una famiglia bianca e l’interesse per le questioni razziali
02.
Il lavoro nell’organizzazione di comunità a Chicago e la Law School di Harvard
03.
La candidatura a senatore statale in Illinois e la prima campagna politica
04.
L’arrivo a Washington come Senatore degli Stati Uniti
05.
Barack contro Hillary: la sfida per la nomination democratica come candidato alla presidenza
06.
Le primarie democratiche: il rapporto con gli elettori neri, con i media e la stampa
07.
“Yes we can”: Barack Obama viene eletto Presidente degli Stati Uniti
08.
Scongiurare il crollo del mercato immobiliare e la crisi finanziaria: il Recovery Act
09.
La diplomazia come base per i rapporti con i paesi stranieri e il premio Nobel per la pace
10.
L’opposizione dei repubblicani sulla riforma del sistema sanitario e l’estate del Tea Party
11.
La lotta ai cambiamenti climatici: i vertici internazionali e il disastro ecologico della piattaforma Deepwater Horizon
12.
Verso la fine del primo mandato presidenziale: l’operazione contro Osama Bin Laden
13.
Citazioni
14.
Da Ricordare
 
 
preview.img

Prova 4books Premium gratis!