4 libri per sfuggire dall’iperconnessione

Cos’è l’iperconnessione digitale e come fare per evitare che diventi un peso ingombrante nelle nostre vite

Gli smartphone, i PC e i tablet sono ormai strumenti insostituibili, onnipresenti nella nostra quotidianità e il mondo del web, con le sue piattaforme, ci rende sempre più digitalmente iperconnessi.

Il prefisso “iper-” è d’obbligo, per l’ammontare del tempo speso mediamente dalle persone a dialogare online o a scrollare ininterrottamente i propri feed social. Molte volte lo facciamo sovrappensiero, è diventato un gesto automatico. Informarsi e comunicare con il prossimo sono pulsioni vitali per l’essere umano, ma siamo sicuri di avere bisogno di così tanti gruppi Whatsapp? O di commentare sotto qualsiasi post sui social che presenti argomenti che non condividiamo? La risposta è probabilmente no. È per questo che si parla di iperconnessione digitale. Ci siamo tutti dentro, e rendersi conto di avere a che fare (ovviamente non sempre) con una lieve forma di dipendenza è il primo modo per vivere il proprio rapporto con queste tecnologie in maniera più sana.

L’iperconnessione digitale può condurre a diverse forme di procrastinazione, ansia sociale e addirittura depressione. È un argomento molto dibattuto in ambito scientifico e nel mondo delle scienze sociali. Con 4books hai l’occasione di scoprire alcune di queste prospettive sull’argomento, con particolare focus su alcune strategie per “disintossicarsi”, riprendendo il controllo del proprio tempo. Nel nostro catalogo trovi analisi schematiche, complete e allo stesso tempo di facile lettura, di libri quali “Digital minimalism”, “Vaporized”, “Custodians of the internet” e “Make time”, i quattro libri che abbiamo scelto oggi per te. Vediamo insieme di cosa parlano.


Digital Minimalism

Cal Newport è colui che ha reso famoso il concetto di minimalismo digitale, con il saggio dall’omonimo titolo. La sua carriera accademica si focalizza nell’intersezione tra cultura e sviluppi tecnologici e il suo libro condensa la sua ricerca dal punto di vista dell’economia dell’attenzione.

Nel corso dei capitoli, esamina quali siano le principali strategie utilizzate dalle grandi aziende tecnologiche dei nostri tempi per catturare l’attenzione degli utenti e alcuni possibili stratagemmi per riuscire a disconnettersi dal web. La presa di coscienza delle forze in atto e delle possibili risposte è il primo passo da fare per affrontare gli effetti indesiderati dell’iperconnessione digitale.



Vaporized

Un altro testo cardine inerente l’argomento dell’iperconessione digitale è “Vaporized” di Robert Tercek, figura di spicco nel settore dell’innovazione tecnologica, con un passato di manager di aziende quali MTV e Sony Pictures.

In questo caso, il testo è un’eccellente introduzione per capire la profondità degli effetti che lo sviluppo dell’internet ha permesso. Il mondo attuale si sta dirigendo sempre più verso l’universo dei dati, diventando intangibile ed etereo. Conoscere il potere dei software e delle comunicazioni online è quindi imprescindibile.



Custodians of the Internet

Il web con il suo chiasso e le sue chicche è un universo a sé stante, ma in questo caso vi sono dei padroni reali. Social, forum e altre piattaforme simili hanno delle politiche interne ben precise e come tali vi sono meccanismi definiti a tavolino e gestiti da figure intermediarie (in molte community sono chiamate mediatori).

Tarlerton Gillespie è un esperto dei media digitali e ben comprende gli effetti dell’iperconnessione. Nel suo libro cerca quindi di illustrare opportunità e insidie dietro ogni dinamica, per aiutare il lettore ad avere un rapporto più sano con questo complesso strumento.



Make Time

Make time” è infine, probabilmente, la guida definitiva per riuscire concretamente a sfuggire dall’iperconnesione digitale. Una volta compreso cosa sia il web e le tecniche impiegate per farci rimanere incollati allo schermo, è ora di staccarci del tutto, riprendendo il pieno controllo sui nostri istinti.

Secondo i due autori del libro, infatti, gestire il proprio tempo al meglio dev’essere una priorità e per farlo, bisogna imparare a eliminare tutte le fonti che distraggono dai propri obiettivi, per evitare di sprecare preziose energie. Per farlo, suggeriscono decine e decine di tattiche sperimentate nel corso della loro carriera, adatte per ogni tipo di persona.


 

È quasi certo che sentirai di nuovo parlare di iperconnessione digitale, il web è un mondo in costante espansione e le nostre identità reali ne saranno sempre più condizionate. Con 4books, ti assicuriamo di poter rimanere aggiornato su tutte le principali tematiche della contemporaneità: visita la nostra libreria nella sezione dedicata ai libri di scienza e tecnologia, oppure quella ai libri di società e cultura. Il catalogo include centinaia di titoli di saggistica del panorama mondiale, analizzati con cura dalla nostra redazione, per aiutarti a esplorare in autonomia e senza spreco di tempo prezioso anche gli argomenti più complicati.

4books

i migliori libri in 15'